Monte Pasubio - Strada delle 52 Gallerie

Ardita mulattiera della Grande Guerra (m 1928)

 

Torna alla pagina precedente

Il 20 luglio 1917 la Grande Galleria (19ª), misurata allora in 370 metri, venne portata a termine.

I lavori, affrontati da 10 imbocchi diversi, produssero la realizzazione di un percorso pressoché elicoidale a quattro spirali irregolari, che prendevano luce da 10 finestre utilizzabili anche come appostamenti per artiglierie.

A pochi metri dall'uscita, la 20ª galleria in un balzo altrettanto spettacolare gira a spirale all'interno di un gigantesco torrione, fino a sbucarne quasi alla sommità. Il nucleo centrale del torrione, intorno al quale si avvolgono le tre spire elicoidali di questa galleria, è traforato da una serie di fornelli di mina scavati orizzontalmente nella parete ad intervalli regolari, adatti a contenere ognuno un paio di cassette di gelatina esplosiva con cui far franare l'intera guglia se fosse stato necessario interrompere la Strada.

L'avanzamento in galleria, ottenuto mediante martelli perforatori ed esplosivo, risultava particolarmente impegnativo proprio nei lunghi tratti, per mancanza di una ventilazione sopportabile, mentre per l'illuminazione durante i lavori vennero usate comuni lampade ad acetilene.

19ª galleria RE, mt.318

Nella primavera del 1918, la strada fu percorsa da Vittorio Emanuele III Re d'Italia.

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

20ª galleria CADORNA, mt.86

Capo di Stato Maggiore dell'esercito italiano, il gen. Luigi Cadorna fu sostituito nel novembre del 1917, in seguito alla disfatta di Caporetto.

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

21ª galleria PORRO, mt.20

Sottocapo di Stato Maggiore dell'esercito italiano, il gen. Carlo Porro seguì la sorte del suo comandante e, dopo Caporetto, venne sostituito dai generali Gaetano Giardino e Pietro Badoglio.

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Pasubio - Strada delle Gallerie

Prosegui dalla 22ª alla 30ª galleria


Data visita: 05/06/2010 - 02/07/2016
Data pubblicazione: Sept. 2, 2010

Autore: