Sentiero della Cengia nr.71

Sentiero della Cengia nr.71

Anello naturalistico sui colli Berici (m 427)

 

Il percorso inizia dal parcheggio della chiesa di Barbarano Vicentino, proseguendo verso nord con il municipio a sinistra.

Municipio di Barbarano

Municipio di Barbarano

La strada volge leggermente a sinistra e poi a destra per poi proseguire dritti lasciando la strada principale.

Uscita dalla strada principale

Uscita dalla strada principale

Iniziata la salita si passa presso la casa di Andrea Ferretto, poeta musicista e inventore del musicografo.

Abitazione di Andrea Ferretto

Abitazione di Andrea Ferretto

Lapide commemorativa di Andrea Ferretto

Lapide commemorativa di Andrea Ferretto

Si prosegue sulla strada salendo poi a sinistra per via Cognola.

Uscita a sinistra per via Cognola

Uscita a sinistra per via Cognola

Salita, a volte impegnativa, sempre sulla strada asfaltata.

Dettaglio di via Cognola

Dettaglio di via Cognola

Dettaglio di via Cognola

Dettaglio di via Cognola

Vista verso Barbarano

Vista verso Barbarano

Dettaglio di via Cognola

Dettaglio di via Cognola

Superato l'agriturismo Al Vecio Magazin la strada prosegue per altri 400 metri

Dettaglio di via Cognola nei pressi dell'agriturismo

Dettaglio di via Cognola nei pressi dell'agriturismo

Dettaglio di via Cognola nei pressi dell'agriturismo

Dettaglio di via Cognola nei pressi dell'agriturismo

Dettaglio di via Cognola dopo l'agriturismo

Dettaglio di via Cognola dopo l'agriturismo

Vista verso Barbarano

Vista verso Barbarano

Dettaglio di via Cognola dopo l'agriturismo

Dettaglio di via Cognola dopo l'agriturismo

 

per poi prendere il sentiero che sale a sinistra

Imbocco del sentiero

Imbocco del sentiero

 

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Il sentiero ritorna ad essere strada dopo aver percorso circa 500 metri e dopo un tornante a sinistra.

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Si arriva ad un piazzale/parcheggio incrociando la strada lasciata in precedenza, il sentiero è segnalato oltre il piano roccioso che deve essere attraversato.

Indicazione del sentiero oltre il piano roccioso

Indicazione del sentiero oltre il piano roccioso

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Il sentiero è in effetti una strada 

Dettaglio del sentiero prima dell'oliveto

Dettaglio del sentiero prima dell'oliveto

ma fate attenzione ai segnali dopo aver superato l'oliveto, il sentiero lascia la strada salendo a destra.

Uscita dalla strada dopo l'oliveto, prendere il sentiero a destra

Uscita dalla strada dopo l'oliveto, prendere il sentiero a destra

In pochi minuti si arriva ai Covoli del Cengia ed alla palestra di roccia.

Dettaglio del sentiero nei pressi dei covoli

Dettaglio del sentiero nei pressi dei covoli

In vista della cima del Monte della Cengia

In vista della cima del Monte della Cengia

La parete rocciosa deriva da un'antica barriera corallina formatasi durante l'epoca oligocenica tra i 23 ed i 33 milioni di anni fa.

Dettaglio del covolo

Dettaglio del covolo

Dettaglio del covolo

Dettaglio del covolo

Tra un covolo e l'altro una salita su roccia.

Salita tra i covoli

Salita tra i covoli

Dettaglio del covolo

Dettaglio del covolo

Finita la zona dei covoli una salita repentina sulla destra.

Salita dopo i covoli

Salita dopo i covoli

Al termine della salita, proseguendo a destra (sentiero battuto ma non segnalato), e tenendo sempre la destra nei successivi incroci, si arriva alla cima del Monte della Cengia.

Vista "nebbiosa" dalla cima del Monte della Cengia

Vista "nebbiosa" dalla cima del Monte della Cengia

Tornati indietro si riprende il sentiero che inizia a scendere.

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Oltrepassata la fontana di San Giovanni, tra una parte in sentiero e la successiva strada, si arriva dopo 500 metri ad incrociare la strada provinciale 19.

Fontana di San Giovanni

Fontana di San Giovanni

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Incrocio con la strada provinciale

Incrocio con la strada provinciale

Presa la strada provinciale in salita verso San Giovanni in Monte, al primo incrocio si svolta a sinistra su via Costabella.

Incrocio con via Costabella (a sinistra)

Incrocio con via Costabella (a sinistra)

Dopo circa 300 metri, superato il capitello, quando la strada svolta leggermente a destra, si riprende il sentiero che ne esce a sinistra.

Capitello in via Costabella

Capitello in via Costabella

Imbocco del sentiero da via Costabella

Imbocco del sentiero da via Costabella

Ricomincia la salita.

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dopo 400 metri fate attenzione all'incrocio di sentieri e strade. Il sentiero giusto è quello di fronte, il più stretto ed in salita. L'indicazione c'è ma è poco visibile.

Dettaglio dell'incrocio, proseguire dritti

Dettaglio dell'incrocio, proseguire dritti

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Ancora un incrocio alla Crosara della busa dei cupi, ma qui l'indicazione è ben visibile.

Crosara della busa dei cupi

Crosara della busa dei cupi

Si prosegue fino al Monte Tondo dove si addestravano i reparti della Grande Guerra in partenza per gli altopiani. Una garitta è testimone del periodo bellico.

Garitta della Grande Guerra

Garitta della Grande Guerra

Dopo una brevissima salita inizia l'ultima discesa che ci riporterà al punto di partenza.

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Il sentiero diventa strada che poi rapidamente si lascia per una mulattiera tornantosa.

Dettaglio del sentiero

Dettaglio del sentiero

Uscita del sentiero dalla strada

Uscita del sentiero dalla strada

Dettaglio della mulattiera

Dettaglio della mulattiera

Dettaglio della mulattiera

Dettaglio della mulattiera

Ripresa la strada asfaltata, si rimane su via Pigiavento fino all'incrocio dell'Oratorio di San Gaetano. Qui si prende la strada a sinistra per lasciarla dopo una ventina di metri scendendo a destra per una scalinata che oltrepassa un parco pubblico e vi riporta alla strada asfaltata. Da qui proseguite verso il centro del paese.

La scalinata verso il parco

La scalinata verso il parco


Come si raggiunge:

Il percorso inizia dal parcheggio di fronte al municipio di Barbarano Vicentino (VI).


Mappe Interattive:

Sentiero della Cengia nr.71

SCHEDA PERCORSO
Zona:Colli Euganei e Berici
Provincia / Comune:Vicenza / Barbarano Mossano
Categoria:Montagne, Grotte e Voragini
Tipologia:Naturalistico, Paesaggistico, Storico, Panoramico
Periodo storico:Prima Guerra Mondiale
Coordinate punto di arrivo:45.418804 - 11.532128
(45°25'7" N - 11°31'55" E)
Coordinate parcheggio:45.409972 - 11.539762
(45°24'35" N - 11°32'23" E)
Altitudine di partenza (m):60
Altitudine di arrivo (m):427
Dislivello (m):550
Difficoltà del percorso:E - Escursionistico
Ore a piedi:
(andata e ritorno, esclusa visita)
3 ore 30 minuti
Km totali:10,00
Come si raggiunge:A piedi

Traccia GPS:

Traccia Sentiero della Cengia nr.71

Data visita: 26/12/2022
Data pubblicazione: Jan. 21, 2023

Autore:

Altri itinerari nelle vicinanze

Eremo di San Cassiano
Eremo di San Cassiano

Edificio storico in un covolo dei Colli Berici
T - Turistico - 45 minuti
Inizio percorso a: 6.6 Km

Commenti