Isola di Sant'Andrea

Nel lago di Loppio (m 224)

 

tratto da: wikipedia

Il lago di Loppio non é solo conosciuto come biotopo tutelato, ma anche come importante sito archeologico. Infatti fin dal 1900 sono state segnalate testimonianze che documentano la presenza di antichi abitanti sull'isola di S.Andrea, situata nel sito di ricerca: frammenti di vasellame di etá romana e resti di una sepoltura con corredo funebre.

L'indagine archeologica ha suddiviso il lago in tre settori:
     - il primo comprende il lato Nord-orientale dell'isolotto (settore A);
     - il secondo é situato nell'area meridionale (settore B);
     - l'ultimo ricopre la zona centrale ed é il punto piú elevato dell'isola (settore C);

verso il villaggio

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


Settore A: Nella zona settentrionale dell'isola di S.Andrea sono state rinvenute tracce di capanne in legno e altri materiali deperibili databili intorno al V-VI secolo d.C. Sul terreno sono visibili strati di ceneri, focolari, buche, ecc. Inoltre recentemente accanto alle capanne sono stati portati alla luce muri appartenenti a piccoli edifici, che per il momento non sono stati attribuiti ad un periodo storico preciso.

Sempre nella prima zona sono stati individuati edifici risalenti alla prima metá del VI secolo e dell'inizio del VII. Le loro piante sono di forma rettangolare e trapezoidale e hanno una superficie tra i 45 e i 60 mq. L'edificio appartenente al settore A é rivolto verso il lago. I materiali rinvenuti all'interno ipotizzano un uso strettamente domestico dell'abitato.

É stata anche rinvenuta una tomba a enchytrismos, cioé concernente la sepoltura di un feto o di un nato prematuro all'interno di un contenitore fittile. Questa sorta di tomba era molto diffusa tra i popoli del Mediterraneo e nel VI e VII secolo era in uso anche presso l'area di dominazione bizantina. La sepoltura di Loppio é la prima del suo genere ad essere scoperta nell'area alpina orientale.

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


Settore B: Nel sud dell'isola, come é avvenuto per la zona A, nuove costruzioni solide in muratura, dalle pareti in pietre e ciottoli di diversa misura e materiale, hanno sostituito le piú primitive casupole in legno. I muri sono ottenuti ponendo in modo irregolare massi vari, poi legati con malta di calce grossolana. Le nuove abitazioni piano piano hanno sostituito completamente la capanne, inglobandone gli edifici.

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


Settore C: La zona centrale dell'isola é costituita dalla cosiddetta "area sacra", cioé dalla chiesa di S.Andrea e dalla sua necropoli. La chiesa romanica risale sicuramente ad un'epoca successiva rispetto alla necropoli, in quanto quest'ultima é stata scoperta sotto i resti dell'edificio. Qui sono state riconosciute varie tombe, ma prive del loro corredo, tra le quali una tomba cappuccina e i resti di un'altra a cassa laterizia e poi di una terza, formata da un pozzetto quadrangolare con i lati in muratura.

Sono state condotte piú ricerche sull'edificio religioso attraverso documenti e lo studio stratigrafico. Di una cosa si é sicuri: l'abbandono della costruzione é precedente al XVI-XVII secolo, come testimonia un'edicola quadrifronte che si trova sopra i suoi strati di distruzione.

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


come si doveva presentare l'isola con le sue costruzioni

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


ma qui non é solo un biotopo o resti preistorici ci sono altre testimonianze del passato, quello bellico della prima guerra mondiale

Isola Sant

Isola Sant'andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


verso le gallerie

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


un pozzo

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


entrate delle postazioni

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


delle targhe dove l'isola viene rimoninata isola Clotilde da parte italiana

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


le gallerie sono un pò su tutto l'isolotto

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


la targa del reggimento che prese possesso per qualche mese dell'isola

Isola Sant

Isola Sant'Andrea


Storia:

tratto da:wikipedia

Dopo un disastro ambientale di 50 anni fa (fu prosciugato nel 1956 e mai piú riempito in seguito allo sprofondamento delle falde freatiche, durante i lavori per la costruzione della galleria Adige-Garda) l'ambiente si é consolidato divenendo palude ed é frequentemente invaso da abbondanti quantitá di acqua.


Collocazione geografica:

Il lago di Loppio (Äppl-See, Löppel-See o Loppl-See in tedesco) si trova nel Trentino meridionale, a 224 m s.l.m.. La zona, lunga 1.870 mt, larga 480 mt e profonda 4 mt, con una superficie di 600.000 m², ora non é piú un lago, se non in occasione di anni particolarmente piovosi, ma rimane un'importante zona umida.


Come si raggiunge:

Arrivati a Torbole (TN) proseguite per Nago (TN) alla rotonda poi proseguite per Rovereto (TN) per arrivare nella frazione di Loppio.


Tempi di percorrenza:

Una volta parchggiata l'auto vedrete subito la ciclabile che percorre la sponda del lago e in dieci minuti arriverete all'isola.


Mappe Interattive:

Isola di Sant'Andrea

SCHEDA PERCORSO
Zona:Paganella - Bondone - Baldo - Garda
Provincia / Comune:Trento / Mori
Categoria:Montagne
Tipologia:Paesaggistico, Storico, Culturale
Coordinate punto di arrivo:45.865703 - 10.917007
(45°51'56" N - 10°55'1" E)
Coordinate parcheggio:45.856246 - 10.927625
(45°51'22" N - 10°55'39" E)
Altitudine di partenza (m):224
Altitudine di arrivo (m):224
Difficoltà del percorso:T - Turistico
Ore a piedi:
(andata e ritorno, esclusa visita)
20 minuti
Come si raggiunge:A piedi, In mountain bike


Data visita: 16/06/2013
Data pubblicazione: June 27, 2013

Autore:
Coautore:

Altri itinerari nelle vicinanze

Caposaldo Monte Giovo

il Caposaldo recuperato
T - Turistico - 10 minuti
Inizio percorso a: 3.5 Km

Castel Gresta

Un antico maniero
T - Turistico - 10 minuti
Inizio percorso a: 1.8 Km

Cannoniera di Castel Gresta

La cannoniera fantasma
T - Turistico - 10 minuti
Inizio percorso a: 1.6 Km

Commenti