Batteria di Mezzo

L'occhio del Monte Brione (m 308)

 

la batteria di mezzo

la batteria di mezzo


In ben pochi penserebbero che solo a pochi passi dal Lago di Garda si possa fare un tuffo nella storia della Grande Guerra ... invece é possibile eccome! É sufficiente percorrere il Monte Brione in largo e in lungo tra i suoi ulivi, gli itinerari sono semplici e per tutti!!!

Si percorrono camminamenti e fortificazioni Austriache arroccate sulla dorsale incredibilmente panoramica, fra polveriere, trincee, gallerie e molto altro

Batteria di mezzo

Batteria di mezzo


Il percorso per la Batteria di Mezzo si snoda sul crinale del monte Brione trovando varie testimonianze lungo il percorso

il percorso

il percorso

il percorso

il percorso

il percorso

il percorso


Prima della batteria vi é una fuciliera attigua e collegata alla stessa struttura, da come poi si può osservare internamente

la copertura della fuciliera

la copertura della fuciliera

la fuciliera vista da sotto

la fuciliera vista da sotto

l

l'entrata

il lungo corridio con le feritoie

il lungo corridio con le feritoie

l

l'entrata vista da dentro


Un osservatorio della batteria a picco sul Brione con vista verso il monte Altissimo, Biaena, Stivo

L

L'osservatorio esterno ma collegato alla batteria

l

l'interno come si presenta oggi


Si prosegue e siamo sulla copertura

verso la copertura

verso la copertura

sulla copertura

sulla copertura


I panorami dalla copertura

il Gruppo della Rocchetta

il Gruppo della Rocchetta

la dorsale del monte Corno di Nago e il monte Biaena

la dorsale del monte Corno di Nago e il monte Biaena

in basso a sinistra la dorsale del Segron

in basso a sinistra la dorsale del Segron


Esterni della batteria

la parte dove c

la parte dove c'erano i pezzi di artiglieria

l

l'entrata della batteria

batteria di mezzo

batteria di mezzo

il lato che guarda verso Riva del Garda

il lato che guarda verso Riva del Garda

batteria di mezzo

batteria di mezzo


Le quattro postazioni viste da fuori

L

L'esterno della cannoniera

L

L'esterno della cannoniera

L

L'esterno della cannoniera

L

L'esterno della cannoniera

L

L'esterno della cannoniera


Viste da dentro mancando appunto il soffitto si vede l'apertura della postazione

l

l'ingresso della postazione dal suo interno


Ora si entra nella batteria

l

l'entrata

l

l'entrata vista da dentro


La batteria é su due piani, più un piano interrato, oggi vista la mancanza del soffitto la batteria é ad un unico piano tranne un piccolo tratto, grazie al quale si capisce come venivano costruiti i soffitti nei forti

particolare del soffitto

particolare del soffitto

in fondo il pezzo di soffitto, con i due piani attuali

in fondo il pezzo di soffitto, con i due piani attuali


La scalinata che saliva al primo piano e alle postazioni

scalinata per il piano superiore

scalinata per il piano superiore

scalinata per il piano superiore

scalinata per il piano superiore

scalinata per il piano superiore

scalinata per il piano superiore


La scala che portava nella parte più bassa della batteria che ora resta chiusa

la scalinata che portava ai sottorranei

la scalinata che portava ai sottorranei


Non potevano mancare i servizi

questi erano i servizi

questi erano i servizi

qui c

qui c'erano i lavandini

i servizi visti dall

i servizi visti dall'ingresso

i lavandini con l

i lavandini con l'ingresso


I loculi

i loculi della batteria

i loculi della batteria

i loculi della batteria

i loculi della batteria


La batteria essenzialmente é composta da un corridoio principale fatto a "U" con tutti i locali a lato

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo

Il corridoio della batteria di mezzo


I primi locali

Locali con feritoie

Locali con feritoie

Locali con feritoie

Locali con feritoie

batteria di mezzo

batteria di mezzo

feritoie dei locali

feritoie dei locali

feritoie dei locali

feritoie dei locali


Oltrepassate le scale che portano ai sotteranei si trova questo locale, con una curiosa apertura

l

l'apertura

batteria di mezzo

batteria di mezzo

batteria di mezzo

batteria di mezzo


Di fronte il locale più grande di tutta la struttura

Il locale più grande

Il locale più grande

Il locale più grande

Il locale più grande

Il locale più grande

Il locale più grande


Si prosegue e si va nelle polveriere, i locali si trovano al di sotto delle postazioni dei cannoni

Le polveriere

Le polveriere

Le polveriere

Le polveriere

Le polveriere

Le polveriere


Qui finisce la nostra visita con ancora qualche particolare

Particolare della muratura

Particolare della muratura

Lamiera del soffitto tagliata all

Lamiera del soffitto tagliata all'altezza del muro

Nicchia

Nicchia

Lamiera del soffitto

Lamiera del soffitto

batteria di mezzo

batteria di mezzo


Storia:

La sua data di costruzione risale al 1898/1900 ed é l'ultimo esempio di questa tipologia costruito in Trentino. La sua funzione era il controllo di Nago e la foce del fiume Sarca, situata tra Forte Sant'Alessandro e il Forte Garda.

Era un forte di montagna (terza generazione) un esempio di fortificazione costruita su dossi, una parte é in pietre squadrate, lavorate a scalpello, tra le quali alcuni grossi graniti, mentre la copertura é in calcestruzzo.

Poteva ospitare dai 100 ai 150 uomini, nel 1915 é stato dotato di una lunga galleria molto capiente che portava ad osservatori posti sulla parete a strapiombo del Brione.

Dotato di 4 pezzi da 12cm modello 1876 ad affusto rigido su rotaie con contrappeso, da due pezzi di piccolo calibro fronte lago e di una cupola con osservatorio. L'armamento leggero per la difesa ravvicinata era costituito da alcune mitragliatrici e da fuciliere in parte normali e in parte dotate di scudo.


Collocazione geografica:

Il monte Brione si trova a 374 m sul livello del mare, situato nella piana del Basso Sarca tra Riva del Garda e Arco, sembra una sorta di scoglio roccioso che emerge dal terreno e mentre ad ovest degrada dolcemente, ad est presenta un'impervia scogliera, in alcuni punti alta fino a 250 metri.


Come si raggiunge:

Da Trento tenete per Rovereto e quindi per il per Lago di Garda, da Riva portarsi al Porto San Nicolò, situato sulla strada verso Torbole poco prima della galleria.


Tempi di percorrenza:

Da porto San Nicolò di Riva del Garda parte il Sentiero della Pace che costeggia il crinale del Monte Brione, si sale a piedi, dapprima incontrando varie postazioni quindi il Forte Garda e infine la Batteria di mezzo. Tempo di percorrenza dal parcheggio alla batteria tra andata e ritorno é di un ora e venti minuti.


Mappe Interattive:

Batteria di Mezzo

SCHEDA PERCORSO
Zona:Paganella - Bondone - Baldo - Garda
Provincia / Comune:Trento / Riva del Garda
Categoria:Fortificazioni
Tipologia:Paesaggistico, Storico, Panoramico
Periodo storico:Prima Guerra Mondiale
Coordinate punto di arrivo:45.882465 - 10.872712
(45°52'56" N - 10°52'21" E)
Coordinate parcheggio:45.878434 - 10.857107
(45°52'42" N - 10°51'25" E)
Altitudine di partenza (m):70
Altitudine di arrivo (m):308
Dislivello (m):238
Difficoltà del percorso:E - Escursionistico
Ore a piedi:
(andata e ritorno, esclusa visita)
1 ora 20 minuti
Km totali:2,1
Come si raggiunge:A piedi, In mountain bike


Grazie della visita !




Data visita: 29/04/2015
Data pubblicazione: May 24, 2015

Autore:
Coautore:

Altri itinerari nelle vicinanze

Sentiero del Ponale

Uno dei sentieri più belli e panoramici d'Europa
T - Turistico - 1 ora 30 minuti
Inizio percorso a: 1.9 Km

Monte Corno di Nago

Una terrazza fortificata del Garda
T - Turistico - 6 ore
Inizio percorso a: 3.1 Km

Castel Penede

Il castelliere preistorico
T - Turistico - 30 minuti
Inizio percorso a: 3.1 Km

Commenti

Catello
Aug. 13, 2018
appassionato di storia /rievocatore

salve .trovo il vostro sito molto interessante .sono un rievocatore storico risorgimentale.