Rifugio Scarpa-Gurekian

ai piedi del Monte Agner (m 1070)

 

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa

Abbiamo effettuato questa escursione sulla neve il 15 febbraio 2009. Presentiamo questo percorso con le ciaspe che si snoda ai piedi della catena meridionale delle Pale di San Martino nel gruppo Agner-Croda Grande. L'itinerario prevede di portarsi in quota al Rif. Scarpa, di effettuare un breve giro orientativo, in modo anche di prendere pratica con le ciaspe (per chi già non l'avesse) e quindi seguendo i tracciati dei sentieri CAI 773 e 772, scendere attraverso i boschi di Malga Luna per arrivare al punto di partenza.

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa - Catena "Agnèr-Croda Granda" dalla seggiovia

Rifugio Scarpa - Catena "Agnèr-Croda Granda" dalla seggiovia

Da Frassenè Agordino a 1084 mt con la seggiovia omonima ci si porta a 1680 metri direttamente ai piedi dell'Agner. Ci dirigiamo dapprima verso il Rifugio Scarpa - Gurekian che domina dal colle sulla sinistra, per svoltare circa a metà percorso a destra continuando così a mezza costa verso il promontorio Colle del Mesuron nel quale si trova il "campo neve" del centro Meteo di Arabba e dal quale possiamo godere appieno del panorama circostante.

Rifugio Scarpa - Cima de la Beta - Sass de le Snare - Sass de le Caure

Rifugio Scarpa - Cima de la Beta - Sass de le Snare - Sass de le Caure

Rifugio Scarpa - Agnèr e Spiz d

Rifugio Scarpa - Agnèr e Spiz d'Agnèr

Rifugio Scarpa - L

Rifugio Scarpa - L'arrivo della Seggiovia


Rifugio Scarpa - Panorama da Nord a Nord-Est

Rifugio Scarpa - Panorama da Nord a Nord-Est

Lo sguardo spazia dal Moiazza, allo Schiara, ai Monti del Sole


Rifugio Scarpa - L

Rifugio Scarpa - L'Agnèr

Rifugio Scarpa - I Spiz de La Lastia e Dente di Satanasso

Rifugio Scarpa - I Spiz de La Lastia e Dente di Satanasso

Rifugio Scarpa - Il Moiazza

Rifugio Scarpa - Il Moiazza

Dal "campo neve" si continua volgendo a Sud e salendo un leggero pendio si raggiunge una piccola altura che ci regala ancora qualche scorcio panoramico.

Rifugio Scarpa - Gruppo della Schiara

Rifugio Scarpa - Gruppo della Schiara

Rifugio Scarpa - i Monti del Sole

Rifugio Scarpa - i Monti del Sole

Scendendo su pendii di neve morbida chiudiamo ad anello raccordandoci sul sentiero che ci porta prima a Malga Lòsch 1886 m

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa - Malga Lòsch

Rifugio Scarpa - Malga Lòsch

Rifugio Scarpa - La stalla di Malga Lòsch

Rifugio Scarpa - La stalla di Malga Lòsch

e successivamente al Rifugio Scarpa - Gurekian a 1735 m. in un tempo totale di circa un'ora

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa


Dopo aver fatto tappa nel caratteristico rifugio, iniziamo il percorso di ritorno scendendo a sud, dapprima verso i prati innevati e successivamente attraverso i boschi

Rifugio Scarpa - Val Domadore

Rifugio Scarpa - Val Domadore

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa

il sentiero scende dapprima in maniera dolce e successivamente in maniera poco più ripida ma senza tratti difficoltosi.

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa - Malga Luna dall

Rifugio Scarpa - Malga Luna dall'alto

Arriviamo così ai terrazzamenti di Malga Luna, trovandola sommersa dalla neve,

Rifugio Scarpa - Malga Luna

Rifugio Scarpa - Malga Luna

Rifugio Scarpa - Malga Luna

Rifugio Scarpa - Malga Luna

il posto è l'ideale per rilassarci con gli scorci circostanti.

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa

Rifugio Scarpa - Il rifugio visto dalla Val Domadore

Rifugio Scarpa - Il rifugio visto dalla Val Domadore

Continuiamo a scendere attraversando un ponte sommerso dalla neve, sempre attorniati da un meraviglioso paesaggio

Rifugio  ma non le sensaziScarpa - nel bosco

Rifugio ma non le sensaziScarpa - nel bosco

Rifugio Scarpa - un ponte fra la neve...

Rifugio Scarpa - un ponte fra la neve...

Rifugio Scarpa - Estremità Sud del Lastei d

Rifugio Scarpa - Estremità Sud del Lastei d'Agner

arrivando all'ultima sosta presso un baito che offre anche la possibilità di potersi riparare.

Rifugio Scarpa - Il baito

Rifugio Scarpa - Il baito

Rifugio Scarpa - Indicazioni

Rifugio Scarpa - Indicazioni

Poco oltre, è proprio il caso di dirlo, spuntano dalla neve alcune case sono i fienili Domadore

Rifugio Scarpa - Il Domadore

Rifugio Scarpa - Il Domadore

Rifugio Scarpa - Ponte sul Domadore

Rifugio Scarpa - Ponte sul Domadore

l'ultimo tratto in dolce pendenza costeggia il torrente fino ad arrivare all'abitato di Frassenè Agordino nostra meta finale.

Rifugio Scarpa - Inizio dell

Rifugio Scarpa - Inizio dell'ultimo tratto

Rifugio Scarpa - Il Domadore

Rifugio Scarpa - Il Domadore

Qui termina l'escursione ma non le stupende sensazioni che la giornata ci ha regalato



Storia:

Il rifugio Scarpa - Gurekian

Il rifugio Scarpa - Gurekian, deve il suo nome all'ex proprietario, il pittore veneziano Enrico Scarpa e all'ing. Ohannes Gurekian che qui si conobbero grazie alla loro forte passione per la montagna.

Il Sig. Scarpa volle costruire agli inizi del '900 un eremo per poter contemplare la sensazione di libertà e di pace che la natura riesce a regalare a chi sale lassù.

L'ingegnere Ohannes Gurekian, salvato miracolosamente al genocidio della sua famiglia Armena grazie ad un periodo di studio presso Asolo, venne ospitato presso Frassenè Agordino e presto se ne innamorò. Qui fondò la prima Pro Loco d'Italia con l'intento di promuoverne il turismo, più tardi divenne presidente della Sezione CAI di Agordo e progettò tutte le opere alpine ora presenti dal rifugio Carestiato al rifugio Duran compreso l'ampliamento e ristrutturazione del rifugio Scarpa.

Pochi anni dopo la morte del proprietario, la figlia Resele convertì l'eremo in un rifugio-ristoro per i primi escursionisti, infine negli anni '60 la sezione CAI di Agordo acquistò il rifugio intitolandolo ai due appassionati della montagna.


Come si raggiunge:

Da Belluno si prosegue in direzione Agordo (distanza 30 km), ad Agordo si lascia la Val Cordevole svoltando a sinistra verso Voltago Agordino (SP347), sino a Frassenè (9,2 km da Agordo). Lasciata l'automobile nel comodo parcheggio si raggiunge la seggiovia Frassenè in meno di 5 minuti.

Link alla mappa satellitare (partenza)


Vista del percorso

Rifugio Scarpa - Percorso

Rifugio Scarpa - Percorso


Link al Cai Sez. Agordo


Tempi di percorrenza:

Con ciaspole o racchette da neve:

- Salita in seggiovia 15' (da 1060 a 1700 m) - o in alternativa salita con le ciaspe 2h;

- giro orientativo 1h circa (facoltativo);

- discesa per Malga Luna 2h30'.


Link utili:

Rifugio Scarpa

Aperto dal 20 giugno al 20 settembre

Indirizzo: Rifugio Scarpa - Malga Losch

Frassené

32020 Voltago Agordino (BL)

Italy


Mappe Interattive:

Rifugio Scarpa-Gurekian

SCHEDA PERCORSO
Zona:Agordino e dintorni
Provincia / Comune:Belluno / Voltago Agordino
Categoria:Montagne, Rifugi
Tipologia:Naturalistico, Panoramico
Coordinate punto di arrivo:46.259688 - 11.960935
(46°15'34" N - 11°57'39" E)
Coordinate parcheggio:46.252901 - 11.984126
(46°15'10" N - 11°59'2" E)
Altitudine di partenza (m):1700
Altitudine di arrivo (m):1070
Dislivello (m):-650
Difficoltà del percorso:E - Escursionistico
Ore a piedi:
(andata e ritorno, esclusa visita)
3 ore 30 minuti
Come si raggiunge:A piedi, Con le ciaspole


Altre Foto:


Le vette al tramonto, l'Agnèr e lo Spiz d'Agnèr

Rifugio Scarpa - Frassenè incorniciato dall

Rifugio Scarpa - Frassenè incorniciato dall'Agnèr-Croda Granda

Rifugio Scarpa - Agnèr e Spiz d

Rifugio Scarpa - Agnèr e Spiz d'Agnèr


Scorci e panorami

Ciaspolata



Data visita: 15/02/2009
Data pubblicazione: March 21, 2009

Autore:

Altri itinerari nelle vicinanze

Contrada Zanche

Una contrada fantasma nella valle del Mis
EE - Escursionisti Esperti - 1 ora 30 minuti
Inizio percorso a: 4.5 Km

Commenti

Flavio
Nov. 18, 2009
Stazione Meteorologica di Malga Losch.

La stazione conosciuta con il nome di Malga Losch, fa parte della rete regionale di monitoraggio ambientale, sottorete nivometrica.
I dati, sono acquisiti in tempo reale e trasmessi alle centrali di Arabba,
Teolo - Venezia e ditribuiti all'interno della rete della protezione civile
e di SIRA Veneto.
Al momento i dati non sono resi pubblici ma stanno progettando un sistema
di trasferimento dei dati in rete.
A cura dell'ARPAV - Veneto.